Tag Archive servizi ad accesso diretto

5 accorgimenti per rendere il tuo biglietto da visita unico

Oggi è estremamente semplice realizzare un biglietto da visita “fai da te”, ma non sarebbe meglio fare la differenza?

Il pacchetto Office della Microsoft permette di realizzare con pochi click un biglietto da visita, mettendo a disposizione svariati template e layout preimpostati. Facile no? ho tutto quello che mi serve, il software mi impagina tutto per la stampa e, con la mia splendida taglierina da ufficio ho pronti i miei splendidi biglietti da visita!

Al termine di una chiaccherata di lavoro, un potenziale fornitore, mi lascia il suo biglietto da visita…e cosa vedo? è incredibilmente simile al mio, anzi…è praticamente lo stesso! forse anche lui utilizza Office e ha una buona stampante e una splendida taglierina da ufficio!

E’ possibile distinguersi ed essere originali anche in un biglietto da visita? ecco 5 accorgimenti che potrebbero fare la differenza con i tuoi clienti!

  • 1) La grafica Utilizzare il logo ad alta risoluzione, se necessario, inserire foto coerenti con il messaggio che si intende trasmettere e, sopratutto, immagini di buona qualità, possibilmente originali, non rubacchiate da google.Non utilizzare mille font diversi e puntare all’essenzialità.
  • 2) Le finiture Spigoli arrotondati, testo in rilievo, plastificazione, sono alcune delle finiture che possono rendere il tuo prodotto elegante e di impatto.
  • 3) La carta Per i biglietti da visita è sempre meglio utilizzare una grammatura dai 300 g/m² in sù, ma la sola grammatura non basta, anche il tipo di carta fa la differenza: lucida, ruvida, martellata, soft touch, innumerevoli possono essere le soluzioni da adottare, realizzare un biglietto da visita gradevole al tatto, può essere l’elemento in più che fa la differenza rispetto la concorrenza.
  • 4) Il formato La misura standard di un biglietto da visita è 8,5 x 5,5 cm ma non è detto, esistono formati quadrati (6,5×6,5), slim (8,5×4) o addirittura con forma sagomata personalizzata.
  • 5) Gli accessori Realizzare unitamente ai biglietti da visita, dei contenitori o degli espositori, possono rendere più elegante ed efficace l’azione comunicativa che sta dietro il tuo progetto di solidarietà! Puoi utilizzare un espositore per i tuoi biglietti da visita, da tenere in bella vista sulla tua scrivania, o sul desk del tuo negozio, oppure potare con te i biglietti da visita in un apposito involucro portatile, in modo da non doverli cercare nelle mille tasche della tua borsa da lavoro.

Come vedi sono tante le soluzioni che potresti adottare per rendere unico il tuo biglietto da visita, le idee e le soluzioni possono essere innumerevoli, ma per fare davvero la differenza, serve avere un progetto ben preciso e il giusto equilibrio fra le tante opzioni a tua disposizione.

Grazie al CeSVoP,se la tua è una organizzazione di volontariato a norma della legge 266/91 potrai realizzare i tuoi biglietti da visita o le tue card per promuovere la tua associazione di volontariato con il supporto di personale qualificato e compentente.

A questo punto non resta che fare la richiesta, ricordando che
tutti i servizi del CeSVoP sono riservati alle sole associazioni di volontariato con statuto a norma della
legge 266/91.

Puoi richiedere il servizio direttamente da qui cliccando sul tasto verde sottostante! Buon lavoro!

Tags, , ,

Servizi Fascia B: come fare?

Torniamo a parlare di Servizi ad accesso diretto CeSVoP. Abbiamo conosciuto come funzionano e quali sono le modalità operative per i servizi di Fascia A (con disponibilità di budget), oggi parliamo di quei servizi che vengono realizzati con il supporto del personale e delle risorse strumentali del Centro Servizi ovvero i servizi di FASCIA B.

Come funziona il servizio di grafica e stampa se lo richiedo all’interno dei servizi ad accesso diretto FASCIA B?

Dopo aver compilato le prime due sezioni del form online andrà selezionata, in fondo, l’opzione Fascia B.

Comparirà una schermata con due sezioni:

  • Informazione e comunicazione
  • Supporto tecnico logistico

Per quanto riguarda i servizi di CeSVoP web ci focalizzeremo sulla prima sezione, che prevede due campi: uno relativo alle campagne di comunicazione, l’altro per l’impaginazione, la grafica e la stampa.

I servizi di fascia B non prevedono budget, ma, come detto sopra, vengono realizzati con il supporto del personale del CeSVoP e gli strumenti interni all’ufficio.

Gli uffici del CeSVoP sono dotati di un fotocopiatore a colori e di un plotter, con i servizi ad accesso diretto di fascia b sarà pertanto possibile realizzare piccole tirature (max 100 stampe A4) e qualche stampa grande formato (max 10).

Una volta inoltrata l’istanza online, si concorderà con l’operatore di riferimento cosa realizzare, fornendo contenuti, eventuali immagini e idee per sviluppare la grafica del prodotto da stampare.

Una volta elaborata, l’operatore sottoporrà all’associazione una bozza grafica in attesa di eventuali modifiche o di un “si stampi”.

Il regolamento prevede, durante l’anno, la possibilità di usufruire 4 volte di un singolo servizio di fascia B.

A questo punto non resta che richiedere il servizio, ricordando che 
i servizi ad accesso diretto, così come tutti i servizi del CeSVoP sono riservati alle sole associazioni di volontariato con statuto a norma della 
legge 266/91.

Puoi richiedere il servizio direttamente da qui cliccando sul tasto verde sottostante! Buon lavoro!

Tags, , ,

Stampe con i servizi di fascia A: come funziona?

Abbiamo già parlato dei Servizi ad accesso diretto del CeSVoP. Si tratta di una particolare modalità, snella e veloce, per richiedere servizi al CeSVoP, che, ricordiamo, sono riservati alle sole associazioni di volontariato.

Fra i servizi che possono essere richiesti tramite tale modalità, ci sono anche quelli di CeSVoP web, nello specifico:

Abbiamo anche già spiegato (Leggi l’articolo cliccando qui) la differenza fra servizi di fascia A (con un budget spendibile in alcune voci di spesa) e servizi di fascia B (realizzati con il solo supporto delle risorse umane e strumentali del CeSVoP).

Come funziona il servizio di grafica e stampa se lo richiedo all’interno dei servizi ad accesso diretto FASCIA A?

E’ tutto molto semplice, la prima cosa da fare è compilare l’apposito form online, inserendo tutti i dati richiesti (nome associazione, codice fiscale, nome e cognome del referente e recapiti mail e telefonici) nella prima sezione “Dati del richiedente”.

Successivamente vanno specificati i dettagli della tua iniziativa: titolo, location, data di svolgimento e sintesi breve.

Molto spesso i volontari hanno delle difficoltà in questo passaggio, sopratutto se non stanno organizzando una vera e propria iniziativa ma, ad esempio, hanno bisogno di volantini per promuovere una campagna di donazione. In questo caso basterà inserire nel campo “titolo iniziativa” la dicitura “campagna promozionale” e nel campo data inserire un giorno che ricade grossomodo nel periodo in cui si intende attivare tale campagna.

Ricordiamoci, nel campo “descrizione iniziativa” di inserire, oltre a una breve sintesi dell’evento o della campagna, anche tipologia, formati e quantità del materiale che vogliamo realizzare (Manifesti, locandine, depliant etc..)

Una volta compilata la sezione “dettagli iniziativa” si passa a selezionare il tipo di servizio, noi selezioneremo FASCIA A.

Selezionando il campo, appariranno 8 voci di spesa:

  • Catering e/o alimenti
  • Materiale di cancelleria e di consumo
  • Gadget e strutture espositive
  • Editing e stampe digitali
  • Noleggio automezzi
  • Pick-up merci
  • Noleggio spazi e/o aule
  • Noleggio strumenti e attrezzature

A noi interessa la voce “Editing e stampe digitali” dove inseriremo l’importo che desideriamo investire che, ricordiamo, non può superare le 250€ compresa iva, a fronte del budget annuale di 500€ compresa iva che non può essere utilizzato in un’unica voce di spesa.

A questo punto, riceverete una notifica via mail dell’avvenuta consegna dell’istanza e, dopo qualche giorno, verrete contattati dall’operatore di riferimento per l’operatività del servizio.

Per procedere occore avere un preventivo spesa da una ditta individuata direttamente dall’associazione di volontariato richiedente. Questo preventivo deve includere i costi di grafica e stampa e deve essere intestato al CeSVoP.

Se l’associazione non ha una ditta di riferimento, può appoggiarsi ad una di quelle convenzionate con il CeSVoP.

Una volta mandato il preventivo, l’operatore d’area invierà regolare ordine alla ditta individuata dando, di fatto, il via ai lavori.

Il volontario a questo punto potrà realizzare quanto richiesto direttamente presso la tipografia individuata, con l’unico obbligo di far vedere le bozze pre-stampa all’operatore del CeSVoP che, dopo aver verificato la coerenza fra ciò che è stato richiesto e ciò che si vuole realizzare, darà l’ok a procedere.

Tutti gli aspetti fiscali e amministrativi verranno gestiti dalla ditta individuata e dal CeSVoP senza gravare sull’associazione.

A questo punto non resta che richiedere il servizio, ricordando che
i servizi ad accesso diretto, così come tutti i servizi del CeSVoP sono riservati alle sole associazioni di volontariato con statuto a norma della
legge 266/91.

Puoi richiedere il servizio direttamente da qui cliccando sul tasto verde sottostante! Buon lavoro!

Tags, ,

I Servizi ad accesso diretto del CeSVoP

I servizi ad accesso diretto del CeSVoP sono una delle modalità con le quali il CSV di Palermo supporta le associazioni di volontariato.

Si tratta di un portfolio di servizi che il CeSVoP eroga direttamente alle organizzazioni di volontariato della Sicilia Occidentale previa compilazione di una istanza online.

I servizi ad accesso diretto del CeSVoP danno la possibilità alle associazioni di volontariato di poter “disegnare” al meglio ciò che necessità quando ci si trova ad organizzare un evento di promozione, un seminario, un convegno, una campagna promozionale, un laboratorio e quanto sia espressione delle attività di volontariato e solidarietà.

Ogni associazione ha la possibilità, durante l’anno, di usufruire di un budget di 500€ compresa iva spendibile (in voucher di max 250€ compresa iva cad.) in almeno due delle seguenti voci di spesa:

  • Catering e/o alimenti
  • Materiale di cancelleria e di consumo
  • Gadget e strutture espositive
  • Editing e stampe digitali
  • Noleggio automezzi
  • Pick-up merci
  • Noleggio spazi e/o aule
  • Noleggio strumenti e attrezzature

e non solo, attraverso i servizi ad accesso diretto è possibile beneficiare di altre opportunità che non prevedono l’utilizzo di questo budget, in quanto prodotte e realizzate internamente al CeSVoP, utilizzando risorse umane e strumentali, nello specifico:

  • Servizi e/o campagne di comunicazione                          
  • Impaginazione grafica, stampe digitali e prodotti multimediali
  • Prestito attrezzature 
  • Richiesta sedi/sale riunioni e/o pc con collegamento internet
  • Servizi di segreteria
  • Servizi Tecnologici e New Media

I servizi con budget sono denominati FASCIA A, quelli interni o “in economia” FASCIA B

Con una buona programmazione un’associazione di volontariato può realizzare uno o più eventi/manifestazione riducendo al minimo i costi grazie al supporto del CeSVoP.

Anche i Servizi di CeSVoP web rientrano in questa modalità di erogazione

I servizi ad accesso diretto, così come tutti i servizi del CeSVoP sono riservati alle sole associazioni di volontariato con statuto a norma della legge 266/91. Sul sito del CeSVoP (clicca qui per il link diretto) è possibile accedere al regolamento, a una guida più approfondita e al form online per inoltrare l’istanza.

Tags, ,