Tag Archive centro di servizi per il volontariato di palermo

Digitalizzare la propria associazione oggi è possibile con Techsoup

La trasformazione digitale è il processo di integrazione delle tecnologie digitali in tutti gli aspetti delle attività ordinarie: un processo che comporta cambiamenti sostanziali a livello di tecnologia, cultura, operazioni e generazione di valore.

Nonostante la Riforma del terzo settore richieda l’utilizzo di strumenti informativi idonei a garantire conoscibilità e trasparenza in favore del pubblico e dei propri associati (art. 41) emerge tra le organizzazioni no profit una difficoltà di visione strategica sulle tematiche digitali, soprattutto da parte dei leader e della governance. Manca la consapevolezza delle potenzialità del digitale e, di conseguenza, una strategia chiara.

Sono ancora tantissime le associazioni che, nelle loro sedi, utilizzano hardware e software obsoleto, hanno difficoltà ad utilizzare gli strumenti basilari come la mail e i documenti di testo, ignorano totalmente le opportunità che i nuovi strumenti digitali potrebbero dare in termini di incremento delle donazioni o dell’aggregazione di nuovi volontari.

Mancanza di tempo, mancanza di risorse economiche, poche competenze: queste sono le motivazioni che spesso bloccano i processi di digitalizzazione delle organizzazioni di volontariato.

Da qualche anno per le organizzazioni di volontariato e gli enti di terzo settore è possibile attivare concreatamente questi processi a costi ridottissimi grazie a TechSoup.

TechSoup è la prima piattaforma internazionale che aiuta le organizzazioni Non Profit di tutto il mondo ad intraprendere un percorso di trasformazione digitale. 

Come?

Fornendo accesso a prodotti software e hardware delle aziende leader del settore ICT (Microsoft, Symantech, Cisco, ad un costo marginale o in totale donazione e offrendo corsi di formazione sul digitale (workshop e webinar) e servizi di consulenza informatica a misura di Non Profit. 

L’iscrizione a techsoup.it è gratuita e ti permette di aumentare la cultura digitale della tua Non Profit e di fare un upgrade tecnologico impensabile abbattendo i costi legati alla tecnologia.

STEP BY STEP

La registrazione a TechSoup

Crea un account per la tua organizzazione cliccando su Registrati nel box azzurro in home page (https://www.techsoup.it/).

Dopo aver inserito i dati richiesti riceverai una mail con le tue credenziali e l’indicazione di quali documenti relativi alla tua Non Profit dovrai inviarci per procedere all’accreditamento a TechSoup (Autocertificazione, Statuto, Codice Fiscale dell’Organizzazione, Atto costitutivo e carta di identità del Legale Rappresentante). Ti ricordiamo che la registrazione è gratuita ed una tantum.

La conferma dell’accredito

Entro cinque giorni lavorativi dalla ricezione dei documenti riceverai una mail con la conferma o meno dell’eleggibilità della tua organizzazione. Da quel momento potrai ordinare i prodotti sul nostro sito, iscriverti a corsi o eventi e richiedere i nostri servizi IT. 

Cosa troverai su TechSoup?

Con la registrazione a TechSoup la tua organizzazione Non Profit potrà accedere a:

  • prodotti software e hardware dei nostri partner donatori a costi marginali o in totale donazione;
  • strumenti digitali gratuiti per il fundraising e il lavoro in team;
  • servizi di consulenza e di IT Assist;
  • workshop e webinar della TechSoup Academy per aumentare la cultura digitale della tua Non Profit. 

Hai dubbi o domande?

Consulta la pagina delle FAQ di TechSoup oppure contatta l’operatore di riferimento del CeSVoP Danilo Conigliaro al numero interno 091 777 57 03 CeSVoP per avere supporto e accompagnamento nelle fasi di accreditamento e per scegliere le soluzioni più idonee alle esigenze della tua OdV.

Tags, , , ,

5 accorgimenti per rendere il tuo biglietto da visita unico

Oggi è estremamente semplice realizzare un biglietto da visita “fai da te”, ma non sarebbe meglio fare la differenza?

Il pacchetto Office della Microsoft permette di realizzare con pochi click un biglietto da visita, mettendo a disposizione svariati template e layout preimpostati. Facile no? ho tutto quello che mi serve, il software mi impagina tutto per la stampa e, con la mia splendida taglierina da ufficio ho pronti i miei splendidi biglietti da visita!

Al termine di una chiaccherata di lavoro, un potenziale fornitore, mi lascia il suo biglietto da visita…e cosa vedo? è incredibilmente simile al mio, anzi…è praticamente lo stesso! forse anche lui utilizza Office e ha una buona stampante e una splendida taglierina da ufficio!

E’ possibile distinguersi ed essere originali anche in un biglietto da visita? ecco 5 accorgimenti che potrebbero fare la differenza con i tuoi clienti!

  • 1) La grafica Utilizzare il logo ad alta risoluzione, se necessario, inserire foto coerenti con il messaggio che si intende trasmettere e, sopratutto, immagini di buona qualità, possibilmente originali, non rubacchiate da google.Non utilizzare mille font diversi e puntare all’essenzialità.
  • 2) Le finiture Spigoli arrotondati, testo in rilievo, plastificazione, sono alcune delle finiture che possono rendere il tuo prodotto elegante e di impatto.
  • 3) La carta Per i biglietti da visita è sempre meglio utilizzare una grammatura dai 300 g/m² in sù, ma la sola grammatura non basta, anche il tipo di carta fa la differenza: lucida, ruvida, martellata, soft touch, innumerevoli possono essere le soluzioni da adottare, realizzare un biglietto da visita gradevole al tatto, può essere l’elemento in più che fa la differenza rispetto la concorrenza.
  • 4) Il formato La misura standard di un biglietto da visita è 8,5 x 5,5 cm ma non è detto, esistono formati quadrati (6,5×6,5), slim (8,5×4) o addirittura con forma sagomata personalizzata.
  • 5) Gli accessori Realizzare unitamente ai biglietti da visita, dei contenitori o degli espositori, possono rendere più elegante ed efficace l’azione comunicativa che sta dietro il tuo progetto di solidarietà! Puoi utilizzare un espositore per i tuoi biglietti da visita, da tenere in bella vista sulla tua scrivania, o sul desk del tuo negozio, oppure potare con te i biglietti da visita in un apposito involucro portatile, in modo da non doverli cercare nelle mille tasche della tua borsa da lavoro.

Come vedi sono tante le soluzioni che potresti adottare per rendere unico il tuo biglietto da visita, le idee e le soluzioni possono essere innumerevoli, ma per fare davvero la differenza, serve avere un progetto ben preciso e il giusto equilibrio fra le tante opzioni a tua disposizione.

Con i servizi ad accesso diretto del CeSVoP, se la tua è una organizzazione di volontariato a norma della legge 266/91 potrai realizzare i tuoi biglietti da visita o le tue card per promuovere la tua associazione di volontariato con il supporto di personale qualificato e compentente.

In più, se utilizzerai i servizi ad accesso diretto in fascia A, avrai la disponibilità di un piccolo budget che ti potrebbe far realizzare un prodotto davvero unico.

A questo punto non resta che richiedere il servizio, ricordando che 
i servizi ad accesso diretto, così come tutti i servizi del CeSVoP sono riservati alle sole associazioni di volontariato con statuto a norma della 
legge 266/91.

Puoi richiedere il servizio direttamente da qui cliccando sul tasto verde sottostante! Buon lavoro!

Tags, , ,

Servizi Fascia B: come fare?

Torniamo a parlare di Servizi ad accesso diretto CeSVoP. Abbiamo conosciuto come funzionano e quali sono le modalità operative per i servizi di Fascia A (con disponibilità di budget), oggi parliamo di quei servizi che vengono realizzati con il supporto del personale e delle risorse strumentali del Centro Servizi ovvero i servizi di FASCIA B.

Come funziona il servizio di grafica e stampa se lo richiedo all’interno dei servizi ad accesso diretto FASCIA B?

Dopo aver compilato le prime due sezioni del form online andrà selezionata, in fondo, l’opzione Fascia B.

Comparirà una schermata con due sezioni:

  • Informazione e comunicazione
  • Supporto tecnico logistico

Per quanto riguarda i servizi di CeSVoP web ci focalizzeremo sulla prima sezione, che prevede due campi: uno relativo alle campagne di comunicazione, l’altro per l’impaginazione, la grafica e la stampa.

I servizi di fascia B non prevedono budget, ma, come detto sopra, vengono realizzati con il supporto del personale del CeSVoP e gli strumenti interni all’ufficio.

Gli uffici del CeSVoP sono dotati di un fotocopiatore a colori e di un plotter, con i servizi ad accesso diretto di fascia b sarà pertanto possibile realizzare piccole tirature (max 100 stampe A4) e qualche stampa grande formato (max 10).

Una volta inoltrata l’istanza online, si concorderà con l’operatore di riferimento cosa realizzare, fornendo contenuti, eventuali immagini e idee per sviluppare la grafica del prodotto da stampare.

Una volta elaborata, l’operatore sottoporrà all’associazione una bozza grafica in attesa di eventuali modifiche o di un “si stampi”.

Il regolamento prevede, durante l’anno, la possibilità di usufruire 4 volte di un singolo servizio di fascia B.

A questo punto non resta che richiedere il servizio, ricordando che 
i servizi ad accesso diretto, così come tutti i servizi del CeSVoP sono riservati alle sole associazioni di volontariato con statuto a norma della 
legge 266/91.

Puoi richiedere il servizio direttamente da qui cliccando sul tasto verde sottostante! Buon lavoro!

Tags, , ,

I Servizi ad accesso diretto del CeSVoP

I servizi ad accesso diretto del CeSVoP sono una delle modalità con le quali il CSV di Palermo supporta le associazioni di volontariato.

Si tratta di un portfolio di servizi che il CeSVoP eroga direttamente alle organizzazioni di volontariato della Sicilia Occidentale previa compilazione di una istanza online.

I servizi ad accesso diretto del CeSVoP danno la possibilità alle associazioni di volontariato di poter “disegnare” al meglio ciò che necessità quando ci si trova ad organizzare un evento di promozione, un seminario, un convegno, una campagna promozionale, un laboratorio e quanto sia espressione delle attività di volontariato e solidarietà.

Ogni associazione ha la possibilità, durante l’anno, di usufruire di un budget di 500€ compresa iva spendibile (in voucher di max 250€ compresa iva cad.) in almeno due delle seguenti voci di spesa:

  • Catering e/o alimenti
  • Materiale di cancelleria e di consumo
  • Gadget e strutture espositive
  • Editing e stampe digitali
  • Noleggio automezzi
  • Pick-up merci
  • Noleggio spazi e/o aule
  • Noleggio strumenti e attrezzature

e non solo, attraverso i servizi ad accesso diretto è possibile beneficiare di altre opportunità che non prevedono l’utilizzo di questo budget, in quanto prodotte e realizzate internamente al CeSVoP, utilizzando risorse umane e strumentali, nello specifico:

  • Servizi e/o campagne di comunicazione                          
  • Impaginazione grafica, stampe digitali e prodotti multimediali
  • Prestito attrezzature 
  • Richiesta sedi/sale riunioni e/o pc con collegamento internet
  • Servizi di segreteria
  • Servizi Tecnologici e New Media

I servizi con budget sono denominati FASCIA A, quelli interni o “in economia” FASCIA B

Con una buona programmazione un’associazione di volontariato può realizzare uno o più eventi/manifestazione riducendo al minimo i costi grazie al supporto del CeSVoP.

Anche i Servizi di CeSVoP web rientrano in questa modalità di erogazione

I servizi ad accesso diretto, così come tutti i servizi del CeSVoP sono riservati alle sole associazioni di volontariato con statuto a norma della legge 266/91. Sul sito del CeSVoP (clicca qui per il link diretto) è possibile accedere al regolamento, a una guida più approfondita e al form online per inoltrare l’istanza.

Tags, ,