Come realizzare una brochure efficace

Come realizzare una brochure efficace

La brochure è certamente uno degli strumenti di marketing promozionale più utilizzati da aziende, associazioni e professionisti di ogni settore per pubblicizzare il proprio business e le proprie ettività.

Uno strumento dal grande impatto visivo che unisce la creatività della parola con la fantasia e la pervasività delle immagini.

Parole e immagini, insomma, unite in un unico potentissimo congegno in cui arte, psicologia ed emotività danno vita a un connubio spesso irresistibile. Ma come realizzare una brochure di successo capace di colpire l’attenzione di un potenziale volontario o donatore e invogliarlo a darci una mano partecipando o sostenendo le nostre attività? In questo articolo ci permettiamo di dare alcuni consigli utili per realizzare opuscoli e dépliant vincenti.

Realizzare una brochure efficace? Ecco come si fa

  • Lo scopo finale – E’ fondamentale prima di progettare e realizzare una brochure avere bene in mente gli obiettivi che si intendono raggiungere.
  • Il supporto – Con quale materiale verrà realizzata la brochure? Di quale forma e dimensione? Sono domande cui non è possibile sottrarsi prima di iniziare il lavoro
  • Il destinatario– A chi è destinata la brochure? E’ importante stabilire non solo il target ma anche le modalità e le circostanze in cui l’opuscolo verrà diffuso in pubblico e in che modo il potenziale utente/donatore/sostenitore ne entrerà in possesso.
  • La prima impressione è importante – Una brochure deve colpire sin da subito, al primo sguardo, quindi l’aspetto grafico deve essere coerente con il tipo di messaggio o idea che si vuole rappresentare e promuovere.
  • Il font – La scelta del font è un aspetto da non trascurare. Ma la cosa più importante è limitare il numero di caratteri tipografici da utilizzare (2 vanno benissimo) e soprattutto non scegliere font astrusi o eccessivamente ricercati che distolgono l’attenzione dai contenuti.
  • Il copy – Molto spesso si sottovaluta il ruolo del testo scritto. In realtà la parola in una brochure ben fatta è estremamente importante ed è determinante nell’efficacia comunicativa che si vuole ottenere. Per questo contenuti, immagini e grafica devono apparire un tutt’uno armonioso, coeso e coerente.
  • Le immagini – Inutile sottolineare l’importanza di utilizzare sempre foto e immagini di qualità. Se per questioni di budget dovete ripiegare sull’acquisto di immagini di archivio, assicuratevi di scegliere foto consone al risultato che volete ottenere.
  • Semplicità – Banale ma vero: le cose semplici sono spesso le migliori perchè arrivano subito al dunque. Quindi evitate combinazioni di forme e colori troppo complesse; a volte è sufficiente una frase breve e ficcante per catturare l’attenzione del cliente.
  • Andare sul sicuro – Realizzare una brochure di successo non significa cercare di essere stravagante o diverso solo per il gusto di farlo. Molto spesso le scelte più efficaci sono quelle più semplici e banali da prendere.

Con il CeSVoP, potrai realizzare brochure per promuovere la tua associazione di volontariato o ente di terzo settore con il supporto di personale qualificato e compentente che ti seguirà dall’idea, all’elaborazione grafica fino alla stampa per piccoli quantitativi.

Per accedere gratuitamente ai servizi e alle consulenze del CeSVoP, riservati esclusivamente alle organizzazioni di volontariato e agli enti di terzo settore, è necessario essere accreditati attraverso la nostra piattaforma, se non lo hai ancora fatto, clicca subito qui e in pochi click potrai beneficiare gratuitamente di tutti i nostri servizi e le nostre consulenze.

Puoi richiedere il servizio direttamente da qui cliccando sul tasto verde sottostante! Buon lavoro!

Comments

  • Un editor per la progettazione grafica gratuito e online: CANVA – CeSVoP Web | Ott 23,2020

    […] già parlato di come realizzare biglietti da visita, brochure e locandine, oggi approfondiamo l’argomento parlando di uno strumento gratuito, semplice e […]